Genova, 14 marzo 2020.
Il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle Genova apprende con stupore e
preoccupazione che in data 3 marzo si sarebbe svolta una riunione al terzo
piano di Palazzo Albini alla quale avrebbe partecipato anche una persona
risultata successivamente positiva al coronavirus. La notizia ad oggi non è
mai stata comunicata ai Consiglieri Comunali che peraltro quel giorno si
trovavano di fatto nella stessa struttura per la seduta di un consiglio
comunale durato sino all’una di notte. Dagli organi di stampa si evince che
a quella riunione sarebbero stati presenti una trentina di persone tra i
quali due Assessori.
“Quello che trovo incredibile -commenta Luca Pirondini, capogruppo M5S a
Tursi- è che ad oggi noi consiglieri non siamo ancora stati ufficialmente
informati sull’episodio che potrebbe mettere a rischio la nostra salute e
quella di molte altre persone. A questo punto pretendiamo di conoscere con
esattezza i nomi dei partecipanti per capire con chi abbiano avuto contatti
nei giorni successivi e se i medesimi abbiano poi seguito tutti i passaggi
previsti dal protocollo al fine di tutelare la salute di tutti. Troviamo
ancora più assurdo – continua Pirondini – che in queste condizioni
l’Amministrazione comunale volesse anche convocare un consiglio comunale
per martedì prossimo venturo che prevedesse peraltro la presenza fisica dei
partecipanti e di tutti i vari addetti nonostante avessimo proposto già da
venerdì che venisse organizzata la seduta soltanto se fosse stato possibile
svolgerla utilizzando lo streaming in remoto, evitando così il rischio del
contagio.”

“Non siamo a questo punto – conclude Pirondini – sicuri che
l’Amministrazione comunale abbia ben compreso la gravità della situazione e
speriamo nelle prossime ore di ricevere tutte le spiegazioni del caso su
questo inquietante episodio gestito forse con irresponsabile leggerezza.”

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle Genova

Condividi questo articolo: