Ieri, 30 maggio, alle ore 18.30, presso la meravigliosa Villa Bombrini, in vista del prossimo inizio dei lavori di riqualificazione di Via Cornigliano, fissato per la metà di giugno, sono stare fornite informazioni sulle modalità di cantierizzazione che si intenderanno utilizzare e sull’attività di comunicazione che verrà svolta durante le lavorazioni. Presenti Cristina Repetto, Società per Cornigliano, l’Assessore ai lavori pubblici del Comune Paolo Fanghella, nonchè Consigliere di amministrazione Società per Cornigliano, il gruppo di lavoro per Cornigliano, referenti del CIV e Comitati della delegazione.

Oltre ad alcuni consiglieri municipali e comunali anche il presidente del Municipio VI Medio Ponente Mario Bianchi.

L’opera sarà suddivisa in cinque lotti di lavoro, quattro di circa 200 mt cadauno ed uno piu piccolo, suddivisi a loro volte in fasce, per diminuire al massimo l’ampiezza del cantiere in effettiva esecuzione ed i relativi disagi.Su ogni cantiere si prevedono tempistiche per circa sei mesi.Sarà sempre presente una corsia per senso di marcia nelle zone di lavoro.Il lavoro si svolgerà nell’orario classico di cantiere (8/17) ed al momento non è prevista una fase di lavorazione notturna.Sotto il manto stradale l’ampio numero dei “sotto servizi” presenti e non tutti censiti, fa pensare (non prevedibilmente) che possano esserci delle varianti in corso d’opera.Non è escluso qualche cambio di senso di marcia nelle strade limitrofe durante la lavorazione.Le barriere architettoniche lungo la via saranno eliminate.In considerazione della presenza dei numerosi edifici di rilevanza storica, nelle fermate AMT potrebbe essere inserita l’indicazione della corrispondente villa storica presente nella zona.AMT e AMIU provvederà di volta in volta a seguire l’andamento dei lavori modificando le corse per agevolare gli utenti.Le imprese impiegate, daranno costanti e continue informazioni alla cittadinanza sullo stato dell’avanzamento dei lavori, preavvisando in tempo utile ogni variante, per creare meno disagi possibili nella viabilità ed ai residenti.Tutti i soggetti saranno informati utilizzando ogni mezzo di informazione possibile, dai social, al sito di Società per Cornigliano e localizzando un punto di riferimento fisso, probabilmente nella Pro Loco, dove poter ricevere direttamente informazioni e/o leggere gli avvisi.

 

La prima zona d’intervento sarà piazza Savio, tenendo in considerazione tutti i vincoli ed esigenze della cittadinanza.A seguire Piazza Massena, rotatoria e riassetto del verde.Piazza Rizzoglio, con l’obiettivo di liberarla dalle auto utilizzando l’area retrostante.Inoltre sono stati forniti aggiornamenti su:Via Dufour, che passerà a senso unico con l’allargamento dei marciapiedi
(resta da decidere se allargare entrambi i marciapiedi nel primo tratto, modificando i parcheggi e la posizione dei cassonetti dei rifiuti sul lato dx a salire)Sino a che non sarà compiuta la messa in sicurezza della sponda destra alla foce del Polcevera per il rifacimento dell’argine, l’area A5 potrà ospitare solo strutture provvisorie in quanto zona esandabile.Le due aree ex rampe di salita e discesa verso il casello autostradale, potrebbero essere utilizzate come zona di sosta temporanea.Si parte davvero quindi con la riqualificazione di Cornigliano.Sarà un lavoro lungo, importante, che cambierà profondamente il volto della delegazione.

Portate pazienza.

Grazie sempre a TUTTI.

Roberto Campi