Dopo aver portato in Aula a Palazzo Tursi un’interrogazione per avere aggiornamenti sul dislocamento del Petrolchimico di Multedo ed aver fatto notare che a seguito dell’accesso agli atti richiesto dal nostro Stefano Giordano, abbiamo scoperto che in antitesi all’ipotesi di spostamento più volte promessa dal Sindaco Bucci,  la società Carmagnani ha in previsione  un piano industriale  di ampliamento dello stoccaggio dei depositi per l’impianto di Multedo, è comparsa su “il Secolo XIX” la risposta del direttore di Carmagnani che ci spiega come abbiamo confuso un intervento di ordinaria manutenzione con un progetto di ampliamento.

Video dell’interrogazione del 29 Gennaio

Per dovere quindi pubblichiamo i documenti ottenuti dal consigliere Giordano affinchè i cittadini possano farsi un’idea più precisa e oggettiva.

La relazione presentata dalla Carmagnani non casualmente è intitolata “incremento capacità di stoccaggio serbatoi III gruppo” . I motivi alla base della richiesta sono scritti sempre nella relazione presentata dalla Carmagnani e cioè aumentare lo stoccaggio : “a fronte dell’attuale incremento del traffico di prodotti chimici e petrolchimici su rotaia”. Insomma un adeguamento dell’impianto alle esigenze del mercato quindi qualcosa di più della mera “manutenzione”.
Non a caso a questo aumento di capacità di stoccaggio si applica la specifica procedura dell’allegato D al dlgs 105/2015 che riguarda modifiche degli impianti non la manutenzione. Il fatto che il quantitativo di prodotti non superi la soglia fa si che a questa proposta si applichi la procedura di autocertificazione di cui al punto 2 di detto allegato D. Ciò costituisce un consolidamento dell’impianto nell’attuale sito? Non siamo nella testa del management della Carmagnani e quindi non siamo in grado di dirlo ne lo abbiamo sostenuto. Abbiamo invece sottolineato come, nonostante i discorsi di ricollocazione, l’impianto si sta adeguando alle esigenze di mercato. Questo è un fatto indiscutibile e crediamo giustifichi la perplessità da noi avanzata sul futuro della presenza di questa azienda nel sito attuale. Nessun allarmismo quindi ma solo valutazione di atti e leggi.

E siamo di nuovo a chiedere quindi al Sindaco: la sua Giunta ha intenzione di ricollocare in zone più sicure, distanti dai centri abitati,  l’impianto industriale per  depositi petrolchimici della Carmagnani con progetti di ampliamento dello stoccaggio per adeguarsi alle richieste del mercato?