Tantissimi cittadini della Valpolcevera sono stati colpiti dalla tragedia di Ponte Morandi direttamente e indirettamente. Tra questi anche coloro che non risiedono nella Zona Rossa, ma nelle vie limitrofe a quest’ultima e che subiscono e subiranno comunque gravi disagi sia per quanto riguarda la svalutazione dei loro immobili, che per le difficoltà legate alla mobilità, ai trasporti ed alla presenza dei cantieri per almeno un anno, nella speranza che il ponte autostradale venga ricostruito il prima possibile.
Abbiamo quindi chiesto all’Assessore Piciocchi ed al Sindaco a che punto sia la fase di perimetrazione e definizione di questa area, denominata “Zona Arancione”, affinchè i cittadini interessati possano tutelarsi e procedere con richieste di indennizzo.


Testo interrogazione:

Condividi questo articolo: