In merito alle inandempienze gestionali e strutturali del canile municipale di Monte Contessa, vorremo ricordare a questa Giunta, che soffre evidentemente di una cronica mancanza di comunicazione tra i suoi componenti, che già nel settembre del 2017 come MoVimento 5 Stelle, a seguito dei diversi sopralluoghi dei nostri portavoce Fabio Ceraudo, Maria Tini e Roberto Campi, avevamo portato in consiglio Comunale e Municipale le mozioni che denunciavano le gravi difficoltà della struttura, causate sia da una gestione non felice ma, anche e soprattutto, dalle gravi mancanze economiche a carico delle amministrazioni attuali e precedenti.
Nello specifico si chiedeva di sensibilizzare gli uffici competenti nel mantenere una regolarità nei pagamenti del dovuto rateo mensile nei confronti dell’attuale gestore, nello studio di uno snellimento delle pratiche relative ai sequestri amministrativi e penali e nell’eliminazione delle incoerenze burocratiche che limitano il benessere degli animali.

Chiedevamo altresì di intervenire al più presto per il ripristino di parti essenziali per il benessere degli animali quali l’impianto di riscaldamento, l’impianto antincendio, il rifacimento del parco adozioni, il rifacimento del gattile, la messa in sicurezza di tutti i camminamenti e le scale in legno ormai deteriorate e pericolanti. Abbiamo chiesto di rendere immediatamente disponibili i lasciti accantonati in un fondo equivalenti ad oggi per ben 300.000 euro e di mantenere fede al piano di ristrutturazione promosso già dall’assessore Porcile nella speranza che gli animali non siano costretti a soffrire una nuova stagione di difficoltà e stenti a causa delle inadempienze della Civica Amministrazione.

Mozione Comune di Genova:

Mozione Municipio VI Medio Ponente:

Invitiamo quindi l’Assesore Campora, che era intervenuto personalmente sulla questione Contessa, a farsi carico degli impegni assunti dopo le nostre mozioni, approvate a larghissima maggioranza in Comune ed all’unanimità in Municipio. Consigliamo altresì, di informare il consigliere di FDI Alberto Campanella che si è reso in questi giorni, in un eccesso di protagonismo, attore di una bizzarra, per usare un eufemismo, “ispezione notturna” che ha messo in imbarazzo l’intera istituzione del Consiglio Comunale, sulle proprie responsabilità consiliari, affinchè le questioni vengano affrontate nei luoghi idonei, come la commissione di cui anche lui fa parte. L’amore per gli amici a quattro zampe si dimostra coi fatti, ad esempio votando a favore (e non contro) la mozione che abbiamo proposto a Dicembre 2018 per vietare i botti a capodanno, caro Campanella.

La consigliera Maria Tini dal canile di Monte Contessa.

Il sopralluogo del 2017 del MoVimento 5 Stelle

Condividi questo articolo: